BAADER – Correttore ottico di tiraggio progettato per le torrette binoculari Maxbright e Mark V.

COD: BP2456317 Categorie: , Tag: , , ,

 132,00

  • Fattore Glasspathcorrector 2,6. Lunghezza del percorso ottico: -120 mm
  • Diametro inserto: ∅ 38 mm
  • Adatto per l’inserimento nel binocolo Baader MaxBright (Classic e MaxBright® II ) o Mark V Großfeld (Giant) (#2456410, € 1425 )
  • Un Baader Glaspathcorrector non è una lente di Barlow! Il motivo di questo nome (in Germania il nome Glaswegkorrektor ® è un marchio protetto da Baader Planetarium) è solo in secondo luogo lo spostamento del punto focale
  • Un Glaspathcorrector ha principalmente lo scopo di correggere la sfrangiatura del colore prismatico che si verifica sui rifrattori a causa dell’elevata quantità di occhiali utilizzati nei prismi binoculari
  • Nota: il Baader MaxBright® II Binoviewer con custodia (#2456460 , € 479 ) è l’unico Baader-Bino in cui è possibile scegliere tra Zeiss anello a coda di rondine e adattatore filettato T-2.

Glasspathcorrector (GC) per Baader Binoviewer e altro ancora

Glasspathcorrectors per telescopi con lenti, newtoniani e Schmidt-Cassegrain

Un glasspathcorrector soddisfa due scopi: da un lato rimuove le aberrazioni cromatiche causate dai prismi del visore binoculare su telescopi veloci e dall’altro sposta il punto focale verso l’esterno in modo da poter raggiungere la messa a fuoco anche su telescopi con poco backfocus. E puoi utilizzare diversi correttori del percorso del vetro per ottenere ingrandimenti aggiuntivi senza acquistare un secondo paio di oculari.

Baader Glaswegkorrektor (PO) Fattore 1,25

Baader Glaswegkorrektor (GK) Fattore 1,25 GC Fattore 1,25 / Fattore 1,70 / Fattore 2,60

Questi tre correttori di percorso in vetro vengono inseriti nel visore binoculare o nel prisma T-2. Quale ti serve dipende dal backfocus disponibile. Puoi trovare informazioni su come determinare il backfocus del tuo telescopio nei manuali dei nostri visori binoculari. Si prega di notare anche i nostri speciali correttori di percorso in vetro da 2″ per telescopi newtoniani o lenti e SC.

La riduzione della lunghezza ottica è stata misurata con il focheggiatore da 2″ di un Traveller 105mm/f6 Apochromat con una coppia di oculari ED da 35mm, il Großfeld (Giant) Binoviewer con diagonale prismatica T-2 da 90° e i glasspathcorrectors. La misura è stata effettuata con il GC posto tra prisma e visore binoculare Se il GC è posto davanti al prisma, la lunghezza ottica si riduce di circa altri 15 mm.

Lunghezza ottica senza correttore con CG 1:1,25 con CG 1:1,70 con CG 1:2,60
Dalla superficie di contatto del focheggiatore – con prisma 90° T-2  162 mm (non può raggiungere la messa a fuoco) 144 mm 122 mm 79 mm
dritto, con portaobiettivi da 2″ (senza prisma, importante per i newtoniani) 112 mm 94mm 71 mm 28 mm
dritto, con cambio rapido T-2 123 mm 105 mm 82 mm 39mm

Con questi tre sistemi di lenti, puoi risolvere i problemi di messa a fuoco di quasi tutti i modelli di telescopi comuni. La cella dell’obiettivo fornisce sia una filettatura per la coda di rondine Zeiss del nostro Großfeld (Giant) Bino e MaxBright ® II, sia una flangia di serraggio T-2 per MaxBright ® e MaxBright ® II! Questa flangia può essere fissata tra le parti filettate maschio e femmina di ogni connessione filettata T-2 (M 42×0,75). In questo modo, puoi iniziare a fare esperienza con molti accessori che prima non potevi usare con il tuo telescopio.

Baader Glaswegkorrektor (PO) Fattore 1,25

Esempio per l’utilizzo di glasspattcorrectors con il prisma Baader Safety Herschel.

Glasspathcorrectors 1:1,25 e 1:1,7

Le unità lente di questi correttori sono cementate e possono essere rimosse dalla loro cella per montarle capovolte. Il lato convesso (curvo verso l’esterno) deve sempre essere rivolto verso il telescopio. Le versioni per coda di rondine T-2 e Zeiss differiscono solo per la direzione di montaggio e possono essere riconfigurate, se necessario.

Zeiss Dovetail (Großfeld- (Giant) Binoviewer e MaxBright II, solo per GC 1:1,25 e GC 1:1,7

I glasspathcorrectors 1.25x e 1.7x sono avvitati nell’anello Zeiss a coda di rondine nella parte anteriore del visore binoculare.

Dado di accoppiamento T-2 (Maxbright ® /Maxbright ® II Binoviewer)

Tutti i glasspathcorrector sono installati con la configurazione della lente B (la cella della lente punta lontano dal visore binoculare). Per fare ciò, c’è abbastanza spazio o un filo adatto anche nelle diagonali a stella T-2 come nei naselli da 1¼” e 2″. Per risparmiare lunghezza ottica, le lenti non sono inserite nel visore binoculare. In questo modo, il divisore di raggio all’interno del visore binoculare può essere molto vicino alla parte anteriore dell’alloggiamento.

Accessori Max Bright II

Telescopi con filettatura T-2

Ogni volta che non riesci a raggiungere la messa a fuoco con un nuovo accessorio per il tuo telescopio, perché non c’è abbastanza backfocus, dovresti verificare se i nostri glasspathcorrectors possono essere la soluzione. Quasi tutti i produttori di telescopi offrono un adattatore T-2 per i loro telescopi. Questi adattatori di solito sono molto corti, perché sono progettati per essere collegati a un DASLR. Proprio in questo punto vengono inseriti i nostri glasspathcorrectors! Produciamo diversi adattatori per oculari, anelli distanziatori e adattatori con filettatura T-2, in modo che sia quasi sempre possibile creare un adattamento funzionante.

Obiettivi della fotocamera

Forse possiedi ancora un obiettivo fotografico con filettatura T-2. Con molti obiettivi di produttori di terze parti (ad es. Tokina, Soligor, Vivitar ecc.) è possibile rimuovere l’anello a baionetta e accedere a una filettatura T-2. Usando un correttore del percorso del vetro e il nostro focheggiatore T-2 a bloccaggio/scorrevole variabile o un morsetto per oculare da 1¼”/T-2, puoi usare il diagonale del prisma da 1¼” e la maggior parte degli oculari da 1¼” insieme all’obiettivo della tua fotocamera!