BAADER FILTRO – Filtro NEODYMIUM & IR-Cut da 1¼” (31.8mm)

 89,00

  • Il miglior filtro visivo e fotografico per il miglioramento del contrasto per tutti i telescopi, senza perdita di luminosità dell’immagine!
  • L’effetto dell’elemento neodimio come materiale filtrante è molto impressionante. Aggiunto al vetro ottico, aumenta il contrasto, esalta il colore rosso dell’immagine (soprattutto con Marte e Giove) e scurisce la regione spettrale che è particolarmente marcata dalla luce dei lampioni, che è il maggior contributo al “bagliore del cielo” notturno .
  • Planotticamente lucidato e rivestito MC – con rivestimenti IR-cut!, senza alcuna perdita di nitidezza come un singolo filtro davanti a un binocolo o essere utilizzato per la proiezione afocale con fotocamere digitali (lontano dal punto focale!)
  • La gamma spettrale IR è bloccata rendendo le stelle molto più nitide se utilizzate con dSLR.
  • I filtri al neodimio Baader Moon & Skyglow sono due filtri in uno: filtro per il miglioramento del contrasto al neodimio e blocco UV/IR.

Filtro lunare e Skyglow al neodimio da 1¼” e 2″.

Con blocco IR integrato e rivestimento Phantom Group

Re¼

Filtro lunare e Skyglow al neodimio da 1¼” e 2″.

Drastico miglioramento del contrasto per tutti i telescopi, senza perdita di luminosità dell’immagine! Questo filtro è inizialmente basato su uno sviluppo di Carl Zeiss. L’effetto dell’elemento neodimio come materiale filtrante è molto impressionante. Se usato in co-miscela al vetro ottico, migliora il contrasto ed esalta le porzioni rosse dell’immagine (soprattutto per Marte e Giove). Di notte blocca quella parte dello spettro che risente maggiormente dell’illuminazione stradale e blocca l’inquinamento luminoso, noto anche come “skyglow”. Infine, il rivestimento di blocco UV/IR applicato (rivestimento di luminanza – controlla la traccia spettrale) taglia tutti gli UV indesiderati sotto i 400 nm e i NIR sopra i 700 nm – questo lo rende il “filtro per migliorare il contrasto più nitido” per l’imaging.

Confronta con il filtro moon & Skyglow a occhio nudo, per testare l’efficacia. I colori rosso e blu sono ampiamente rafforzati. Se non riesci a vedere il GRS (Great Red Spot) a causa dell’inquinamento, prova questo che ti permetterà di vederlo.

Per stabilire un’area planimetrica precisa e mantenere la planarità nonostante le forze applicate attraverso i diversi strati di rivestimento, è necessario un elevato sforzo tecnico. Devi scegliere da una grande quantità di vetro grezzo solo i migliori pezzi in qualità ricotto senza tensione per sperare anche in una buona qualità finale. Fin troppo facilmente, il vetro si deforma con una preparazione o un rivestimento improprio su vecchi sistemi di evaporazione. Il prodotto finale è quasi inutile, se non viene prestata la massima cura in ogni fase della produzione.

I DETTAGLI DELLA SUPERFICIE SU MARTE, GIOVE E LUNA COSÌ COME MOLTI OGGETTI DEL CIELO PROFONDO DIVENTANO MOLTO PIÙ EVIDENTI.

  • Filtro di contrasto selettivo, particolarmente adatto a tutti i telescopi riflettori
  • Filtra lunghezze d’onda specifiche, in particolare quelle causate dai lampioni e, soprattutto, la loro luce diffusa che illumina il cielo notturno
  • Il blocco selettivo mantiene intatti i colori naturali, ma con l’RGB significativamente migliorato, le differenze di colore e luminosità persistono.
  • Trasmissione del 95% nell’intervallo spettrale selezionato.
  • Si adatta a tutte le filettature dei filtri standard e può essere combinato con altri filtri, ad es. i
    filtri colorati planetari Baader levigati otticamente (!). In questo modo, puoi vedere meglio i dettagli fini o combinare più immagini con una fotocamera monocromatica per ottenere immagini a colori.
  • Il filtro è allo stesso tempo ottimizzato per l’astrofotografia grazie al suo rivestimento completo che blocca i raggi UV/IR. Se utilizzate con DSLR, le stelle rimarranno molto più strette, perché le parti sfocate UV e IR dello spettro sono bloccate.
  • Planeotticamente lucidato; può essere utilizzato senza problemi davanti a un visore binoculare o per la fotografia afocale – lontano dal fuoco senza perdere nitidezza!
  • La fine lucidatura ottica e l’assenza di errore di cuneo nel vetro assicurano una nitidezza perfetta quando si ingrandisce più di 200x, mentre i vetri filtranti “lucidati a fuoco” molto più economici distruggono il fronte d’onda ottico ad alti magn
  • Vetro ottico drogato al neodimio
  • Rivestimenti Fronte/retro: rivestimento duro BBAR a 7 strati / rivestimento dielettrico UV/IR a 27 strati
  • Rivestimenti induriti con raggi ionici ultra resistenti e durevoli: possono essere puliti in qualsiasi momento senza timore

Curva spettrale della luna e filtro Skyglow

Curva spettrale del filtro Moon & Skyglow

Curva spettrale del filtro Moon & Skyglow

Il grafico adiacente mostra la curva spettrale dei nostri filtri Neodymium Moon & Skyglow. Sull’asse orizzontale, la lunghezza d’onda in nanometri e sull’asse verticale è la quantità di trasmissione (opacità) specificata in percentuale.

L’area sotto la curva è l’intervallo spettrale che può passare attraverso il filtro.

Nota importante: prima di acquistare un filtro “Moon and Skyglow”, ora disponibile da diversi produttori, confronta le curve di trasmissione! Scoprirai che il filtro originale “Baader Moon&Skyglow” ha la trasmissione più alta ed è bloccato nell’UV/IR, con lo stesso sistema di strati di un filtro Baader L. Ciò significa immagini più nitide perché solo la gamma spettrale in cui il telescopio può fornire un’immagine nitida raggiunge il chip. Inoltre, il nostro filtro è lucidato a livello ottico. Solo pochi produttori sono disposti a farlo, solo per questo il filtro è adatto anche per i massimi ingrandimenti.

IL PORTAFILTRO CHE SI ADATTA ALLE TUE ESIGENZE!

Il Baader-UFC (Universal Filter Changer) è ciò di cui hai bisogno per la sostituzione “rapida” dei filtri durante l’imaging e l’osservazione visiva. Una miriade di adattatori si adatterà al cambiafiltro su quasi tutti i telescopi. Quindi il prodotto principale non deve mai essere cambiato. Basta acquistare un altro anello adattatore quando si passa a un’altra fotocamera o telescopio.

Ulteriori informazioni: www.baader-planetarium.com/en/ufc