Quark Gemini

COD: DSZ4G Categorie: , Tag: , , ,

 3.228,38

Quark Gemini Adatto alla visione della cromosfera e delle protuberanze con switch a scelta del cliente. Due soluzioni in una. Disegnato per schemi ottici F/4 fino a F/9. si raccomanda l’uso di un filtro DERF.

Trasforma il tuo rifrattore in un telescopio solare!

Grazie all’oculare solare elettronico Daystar Quark Gemini ora puoi trasformare il tuo rifrattore in un telescopio solare H-Alpha; è sufficiente inserire il Quark nel diagonale o nel focheggiatore del tuo telescopio e osservare o fotografare il Sole.

Introdotto per la prima volta sul mercato nel 2014, ha subito notevoli perfezionamenti e numerosissimi test in questi anni, facendolo acclamare come uno dei migliori prodotti solari del momento!.

Un sistema All-In-One

Il Quark è un sistema innovativo che racchiude un set di filtri in un sistema compatto e trasportabile, facilmente adattabile su qualsiasi telescopio rifrattore; in un attimo osserverete spicole, filamenti o protuberanze.

Per ottenere un’immagine più appagante e precisa, Daystar consiglia di utilizzare questo strumento con rifrattori con focali da F/4.0 a F/9.0.

Utilizzando rifrattori di circa 450mm, è possibile riprendere il disco solare per intero, il vostro rifrattore da viaggio è quindi perfetto!

Il Quark quindi è un sistema integrato composto da una lente di Barlow telecentrica 4.3x con ottimizzazione a 656nm, la banda passante dell’H-Alpha, un doppio filtro Etalon modello Fabry Perrot Daystar ne consente l’utilizzo.

Davanti alla lente di Barlow è collocato un filtro di 12mm, che produce un campo immagine piatto per osservazioni visuali e fotografia.

Doppia versione GEMINI!

Il primo elemento dell’oculare Quark presenta un trattamento di tipo dielettrico che respinge l’energia in eccesso; questo elementi anche se si riscaldo non crea alcun problema di sintonizzazione in quanto solamente l’ultimo elemento ha necessità di un sistema termico di controllo elettronico.

No, per i rifrattori di piccole dimensioni (circa 80mm) Daystar consiglia di non utilizzare alcun filtro, tuttavia i casi sono molto differenti e vanno valutati uno per uno, ad esempio con un utilizzo prolungato sul Sole è consigliato un filtro UV/IR CUT posto davanti al diagonale.

Se utilizziamo un rifrattore di grandi dimensioni, allora è consigliabile utilizzare un filtro ERF di rigetto per escludere parte dell’infrarosso.

Quindi:

  • Il filtro ERF è consigliato per tutti i rifrattori sopra gli 80mm di diametro
  • Il filtro ERF è consigliato in quei casi in cui il telescopio è puntato per lungo tempo sul Sole
  • Il filtro ERF è consigliato con i rifrattori di tipo Petzval o spaziati in olio, il filtro deve essere posto sopra l’obiettivo
  • Utilizzando i rifrattori fino a 130 mm di diametro basta un filtro taglia UV/IR posto prima del diagonale, questo avrà la funzione di filtro ERF.
  • Il filtro ERF è consigliato con tutti i telescopi riflettori e tutti i telescopi con diametro superiore i 150mm.

I filtri Daystar sono tutti uguali?

Chiaramente no, andiamo a scoprire perchè.

Questo dipende dai cristalli di mica utilizzati per la produzione dell’etalon, il prezzo del sistema Daystar riprende direttamente l’uniformità di questi filtri.

I Quark sono offerti tutti con gradazione SE indicata da Daystar.

Per i requisiti molto severi riservati alla gradazione PE, i cristalli e quindi gli etalon ottenuti, raggiungono un’uniformità tale da essere utilizzati solo sui filtri di eccellente qualità come i Quantum PE.

La classificazione dei cristalli ed in seguito dell’etalon, si ottiene misurando la composizione degli stessi a livello chimico in composizione omogenea; i filtri con grado PE riflettono quindi semplicemente il prezzo della rarità dei cristalli completamente omogenei.

  •     Gradazione SE: la lunghezza d’onda di picco misurata aventi aree di 12 millimetri di diametro deve rimanere entro i 0.5 Ångström rispetto alla lunghezza d’onda misurata a tutta apertura in frazioni di lunghezza d’onda della luce, l’accuratezza corrisponde a 1/13126 d’onda.
  •     Gradazione PE: la lunghezza d’onda di picco misurata aventi aree di 12 millimetri di diametro deve rimanere entro i 0.05 Ångström rispetto alla lunghezza d’onda misurata a tutta apertura in frazioni di lunghezza d’onda della luce, l’accuratezza corrisponde a 1/131260 d’onda.

Queste informazioni provengono dal White Paper rilasciatoci da Daystar.

I vantaggi in breve

  • Barilotto 1,25″ e 2″ con scanalatura di sicurezza
  • Permette di trasformare facilmente un rifrattore in un telescopio H-Alpha
  • Perfetto per rifrattori da f/4 a f/9
  • Filtro a temperatura controllata con collegamento USB e alimentatore
  • 5 anni di garanzia
  • Utilizzando QUARK non avrete bisogno di un telescopio solare aggiuntivo.
  • Regolazione fine della banda +/-0,5 con indicatore di 0.1 Ångström
  • Indicatore LED di disponibilità del filtro
  • Filtro blocco 12 mm
  • Apertura libera del filtro 21 mm
  • Per i telescopi sopra i 100 mm è necessario un filtro protettivo UV/IR ERF davanti al diagonale
  • Lente di Barlow telecentrica 4,3x ottimizzata per 656 nm
  • Anello di ritenuta per oculari 1,25″
  • Osservazione sicura del disco solare con rifrattori fino a 450 mm
  • Nessun limite all’apertura del telescopio, i rifrattori più grandi mostrano maggiori dettagli ma necessitano di filtro ERF
  • Custodia inclusa nella spedizione
  • Non adatto a telescopi fuori asse